Nicoletti Gianmarco

Nato a Torino nel 1974, risiede e lavora a Nizza (Francia). Nell'ultimo anno sta sviluppando il progetto La diversité des Rêveries, con l'associazione Le Club de la Diversité en Mouvement e presso la galleria d'arte e centro multimediale nizzardo MUSEAAV (Musée Usine Espace Art Actuel Virtuel), legato alla ricerca della realtà più intima delle persone, e dell'influenza di un ambiente multietnico e multiculturale come Nizza nel loro sentire.
Le tecniche pittoriche utilizzate sono differenti fra loro, così come sono diseguali le emozioni e i contesti nei quali si manifestano i sentimenti che ispirano il suo lavoro. Il punto d'avvio della sua pittura è la rappresentazione della non linearità e non unicità del pensiero. L'artista osserva che le riflessioni derivanti dalle nostre sensazioni più profonde non si sviluppano quasi mai secondo una consequenzialità temporale, o secondo una logica predeterminata, ma restano presenti ai margini della nostra coscienza, in parallelo alle nostre attività quotidiane, si intersecano con la stratificazione dei gesti e dei pensieri, seguono le nostre azioni e riaffiorano per trascenderle. Allo stesso modo la percezione che abbiamo di noi stessi e degli altri segue un percorso legato a delle stratificazioni emotive, e ogni individuo ci appare come il sovrapporsi di immagini, preconcetti e astrazioni. Su queste strutture di pensiero si innesta il contesto ambientale in cui gli individui sono inseriti. La ricerca dell'artista consiste nell'identificare queste sensazioni sovrapposte, sotto forma di differenti strati di colore che vengono applicati e poi parzialmente rimossi, allo scopo di riportare in evidenza l'essenza profonda dei soggetti rappresentati.